Forum Infettivologico
GSK Infettivologia
Pneumobase.it
Xagena Mappa

Antagonisti muscarinici a lunga durata d’azione: Glicopirronio versus Tiotropio nei pazienti con BPCO


Due antagonisti muscarinici a lunga durata d’azione, da somministrarsi una volta al giorno, ( LAMA ) sono attualmente disponibili per il trattamento della broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ), Tiotropio ( Spiriva ) e Glicopirronio ( Seebri ).

Precedenti studi hanno messo a confronto il Glicopirronio con Tiotropio in aperto. Nello studio GLOW5 è stato confrontato il Glicopirronio con Tiotropio in cieco.

In questo studio, double-dummy, a gruppi paralleli, in cieco, di 12 settimane, i pazienti affetti da BPCO da moderata a grave sono stati randomizzati in un rapporto 1:1 a Glicopirronio 50 mcg una volta al giorno oppure a Tiotropio 18 mcg una volta al giorno.

L'obiettivo primario era quello di dimostrare la non-inferiorità di Glicopirronio contro Tiotropio in cieco rispetto al trough FEV1 ( volume espiratorio forzato in 1 secondo ) dopo 12 settimane di trattamento ( margine di non-inferiorità: -50 ml ).
Obiettivi secondari erano: valutazione del Glicopirronio versus Tiotropio per altri risultati spirometrici, mancanza di respiro ( indice TDI; Transition Dyspnea Index ), stato di salute ( scala SGRQ; St George’s Respiratory Questionnaire ), uso quotidiano di farmaci di salvataggio, riacutizzazioni di BPCO e sintomi della BPCO, con oltre 12 settimane di trattamento.

Un totale di 657 pazienti è stato randomizzato ( Glicopirronio: 327; Tiotropio: 330 ); il 96% ( 630 pazienti ) ha completato lo studio.

Il trough FEV1 ( media dei minimi quasrati ) sia per Glicopirronio sia per Tiotropio è stato pari a 1.405 L alla settimana 12, incontrando il criterio di non-inferiorità ( differenza media del trattamento: 0 mL ).

Il Glicopirronio ha dimostrato di esercitare una rapida broncodilatazione dopo la prima dose al giorno 1, con una significativamente più alta FEV1 a tutti i tempi 0-4 ore dopo la dose rispetto a Tiotropio ( tutti p inferiore a 0.001).

L’area sotto la curva 0-4 h ( AUC0 - 4h ) di FEV1 post-dose con Glicopirronio è risultata significativamente superiore al Tiotropio al giorno 1 ( p inferiore a 0.001), ed era paragonabile a Tiotropio alla settimana 12.

Il Glicopirronio ha dimostrato miglioramenti comparabili a Tiotropio nel punteggio TDI focale, punteggio totale alla scala SGRQ, uso di farmaci di salvataggio e il tasso di esacerbazioni di BPCO ( tutti p non significativo ) .

I pazienti nel gruppo Glicopirronio hanno inoltre presentato un punteggio totale significativamente più basso riguardo ai sintomi della BPCO rispetto ai pazienti in trattamento con Tiotropio dopo 12 settimane ( p=0.035 ).

Gli eventi avversi sono stati riportati da una percentuale simile di pazienti trattati con Glicopirronio ( 40.4% ) e con Tiotropio ( 40.6% ).

Nei pazienti con BPCO in forma moderata-grave, 12 settimane di trattamento in cieco una volta al giorno, il Glicopirronio 50 mcg e il Tiotropio 18 mcg hanno presentato efficacia e sicurezza simili, con il Glicopirronio associato a una più rapida insorgenza d'azione al giorno 1 verso Tiotropio. ( Xagena2014 )

Chapman KR et al , BMC Pulm Med 2014; 14:04. doi: 10.1186/1471-2466-14-4

Pneumo2014 Farma2014


Indietro