OncoPneumologia
Ats
Tumore polmone

Funzione polmonare di una coorte di pazienti pediatrici con bronchiolite obliterante postinfettiva


La bronchiolite obliterante postinfettiva è una malattia respiratoria cronica che segue di solito una grave infezione da adenovirus. Sono stati determinati l'evoluzione della funzione polmonare e l'esito clinico dei bambini con bronchiolite obliterante postinfettiva durante l'infanzia.

Uno studio ha incluso pazienti con diagnosi di bronchiolite obliterante postinfettiva nei quali erano state eseguite almeno due spirometrie all'interno di un intervallo minimo di 3 mesi.

46 soggetti hanno incontrato i criteri di inclusione.

Il periodo di follow-up medio è stato di 12.5 anni.

Sono state eseguite 197 spirometrie e 41 pletismografie.

La funzionalità polmonare iniziale ( 9 anni in media ) è stata la seguente ( punteggio z, media ): capacità vitale forzata ( FVC ) -3.8; volume espiratorio forzato in 1 secondo ( FEV1 ) -4.4; FEV1/FVC -2.2; flusso espiratorio forzato ( FEF ) 25-75 -3.7; capacità totale polmonare ( TLC ) 120%; volume residuo ( RV ) 309%; RV/TLC 55.

Durante l'infanzia, FVC e FEV1 sono aumentate in media dell’11% per anno ( P minore di 0.0001 ) e del 9% per anno ( P minore di 0.0001 ) e FEV1/FVC è diminuito dell’1.9% per anno ( P minore di 0.001 ).
Il punteggio z per FVC, FEV1 e FEV1/FVC è diminuito di 0.07 punteggio z per anno ( P minore di 0.05 ), 0.09 punteggio z per anno ( P minore di 0.01 ) e 0.04 punteggio z per anno ( P minore di 0.02 ), rispettivamente.

Durante il periodo di follow-up, il 69% dei pazienti ha richiesto almeno un nuovo ricovero in ospedale e 5 hanno necessitato della ventilazione meccanica.
9 pazienti hanno sviluppato una deformità toracica e 7, le cui bronchiectasie non hanno risposto al trattamento clinico, sono stati sottoposti a lobectomia.

In conclusione, dopo un periodo di follow-up di 12 anni, la funzione polmonare è rimasta gravemente compromessa, per via di un modello ostruttivo con intrappolamento dell’aria che è lentamente migliorato durante l'infanzia.
Una crescita diseguale del parenchima polmonare nelle vie respiratorie ha indicato una crescita disinaptica.
I pazienti hanno richiesto frequenti riammissioni in ospedale a causa di infezioni respiratorie ricorrenti, e l’ipossiemia è migliorata lentamente nel tempo. ( Xagena2015 )

Colom AJ et al, Thorax 2015; 70: 169-174

Pneumo2015 Pedia2015



Indietro