Ats
Ers
Esmr
Tumore polmone

Concentrazione della mucina delle vie aeree come marcatore di bronchite cronica


La malattia polmonare ostruttiva cronica ( BPCO ) è caratterizzata da componenti bronchiali croniche ed enfisematose.
In un modello biofisico, la concentrazione di mucina sulle superfici delle vie aeree viene ipotizzata come una variabile chiave che controlla il trasporto del muco nelle persone sane rispetto alla cessazione del trasporto in persone con malattie polmonari ostruttive.


È stato caratterizzato lo stato di malattia polmonare cronica ostruttiva di 917 partecipanti allo studio SPIROMICS ( Subpopulations and Intermediate Outcome Measures in COPD Study ) utilizzando questionari somministrati ai partecipanti, tomografia toracica, spirometria ed esame dell'espettorato indotto.
Le concentrazioni totali di mucina nell'espettorato sono state misurate con l'uso di cromatografia a esclusione dimensionale e rifrattometria.

In 148 di questi partecipanti, le mucine respiratorie secrete MUC5AC e MUC5B sono state quantificate mediante spettrometria di massa.
Sono anche stati analizzati i dati provenienti da questionari sulla bronchite cronica e i dati sulle concentrazioni totali di mucina nell'espettorato in una coorte indipendente di 94 partecipanti.

Le concentrazioni medie di mucina totale sono state più elevate nei fumatori o negli ex fumatori con BPCO grave rispetto ai controlli che non avevano mai fumato ( 3.166 vs 1.515 microg per ml ) e sono state più alte nei partecipanti con due o più esacerbazioni respiratorie all’anno rispetto a quelli senza esacerbazioni ( 4.194 vs 2.458 microg per ml ).

Le concentrazioni assolute di MUC5B e MUC5AC in fumatori o ex fumatori con BPCO grave sono state rispettivamente 3 volte più alte e 10 volte più alte, come nei controlli che non avevano mai fumato.

L'analisi della curva ROC dell'associazione tra concentrazione totale di mucina e diagnosi di bronchite cronica ha prodotto aree sotto la curva di 0.72 per la coorte SPIROMICS e 0.82 per la coorte indipendente.

In conclusione, le concentrazioni di mucina delle vie aeree possono quantificare una componente chiave della cascata patofisiologica della bronchite cronica che produce espettorato e media la gravità della malattia.
Gli studi progettati per esaminare le concentrazioni totali di mucina nell'espettorato come un biomarcatore diagnostico e un obiettivo terapeutico per la bronchite cronica sembrano essere giustificati. ( Xagena2017 )

Kesimer M et al, N Engl J Med 2017; 377: 911-922

Pneumo2017



Indietro