Pneumobase.it
Tumore polmone
OncoPneumologia
Esmr

Tiotropio e Olodaterolo nella prevenzione delle esacerbazioni della malattia polmonare ostruttiva cronica: studio DYNAGITO


Sono raccomandate le combinazioni di broncodilatatori a lunga durata d'azione per ridurre il tasso di esacerbazioni della malattia polmonare ostruttiva cronica ( BPCO ).
Non è chiaro se la combinazione di Olodaterolo, un beta-agonista a lunga durata d'azione, con Tiotropio, un anti-muscarinico a lunga durata d'azione, riduca il tasso di esacerbazioni rispetto al solo Tiotropio.

Lo studio DYNAGITO di 52 settimane, in doppio cieco, randomizzato, a gruppi paralleli, a controllo attivo ha randomizzato pazienti con BPCO con una storia di esacerbazioni per ricevere Tiotropio - Olodaterolo ( Spiolto Respimat ) 5 microg-5 microg oppure Tiotropio ( Spiriva ) 5 microg una volta al giorno.

I pazienti che hanno assunto corticosteroidi per via inalatoria hanno continuato questa terapia.

L'endpoint primario era il tasso di esacerbazioni di BPCO moderate e gravi dalla prima dose di farmaco fino a 1 giorno dopo l'ultima somministrazione di farmaco.

Complessivamente, 9.009 pazienti sono stati sottoposti a screening da 818 Centri in 51 Paesi.
Sono stati reclutati 7.880 pazienti tra il 2015 e il 2016 ( età media 66.4 anni, 5.626, 71%, erano uomini, percentuale media FEV1 predetta 44.5% ): 3.939 hanno ricevuto Tiotropio-Olodaterolo e 3.941 Tiotropio.

Il tasso di esacerbazioni moderate e gravi è stato più basso con Tiotropio-Olodaterolo rispetto a Tiotropio ( rate ratio, RR=0.93, P=0.0498 ), non soddisfacente il livello di significatività target di 0.01.

La proporzione di pazienti che hanno riferito eventi avversi è stata simile tra i trattamenti.

La combinazione di Tiotropio e Olodaterolo non ha ridotto il tasso di esacerbazione quanto previsto rispetto al solo Tiotropio. ( Xagena2018 )

Calverley PMA et al, Lancet Respir Med 2018; 6: 337-344

Pneumo2018 Farma2018


Indietro